Aumenta l'assunzione di sostanza secca nel post parto

Bilancio energetico negativo

Già due settimane prima del parto la vacca va incontro ad un bilancio energetico negativo per la maggiore richiesta energetica del feto e per il fatto che già può calare l'assunzione di sostanza secca. In particolare sono maggiormente a rischio le vacche con BCS pari o superiore a 4. Le vacche in bilancio energetico negativo mobilizzano il grasso di riserva. Una massiccia mobilizzazione del grasso di riserva può causare disordini metabolici, per il fatto che il fegato non è in grado di metabolizzarli.

Le conseguenze del bilancio energetico negativo

La vacca da latte va fisiologicamente incontro ad un bilancio energetico negativo, ciò aumenta il rischio di chetosi clinica o subclinica. La chetosi compromette l'assunzione di sostanza secca, quindi la produzione e la fertilità. Recenti studi hanno evidenziato come la chetosi subclinica sia molto più comune della chetosi clinica.

Segni di chetosi nella vacca da latte

I segni della chetosi sub-clinica sono: un calo della BCS di 1 punto, un calo della produzione di latte con un rapporto grasso/proteine sotto 1.5, un calo dell'assunzione di sostanza secca e problemi di fertilità.

Gestione dell'asciutta

La maggior parte delle problematiche sanitarie del post parto sono collegate alla gestione della vacca in asciutta. La vacca al momento del parto deve presentare una BCS compresa fra 3 e 3.5.

Durante il close-up (ultime due settimane d'asciutta) bisognerebbe modificare la dieta (rendendola simile a quella del primo periodo di lattazione). Assicurarsi che la dieta apporti una sufficiente quantità di energia, così da compensare parzialmente il calo dell'ingestione di alimento tipico dell'immediato pre e post parto. Bisogna inoltre fornire una sufficiente quantità di energia glucogenica. Bisogna inoltre assciurarsi che l'alimento sia appetibile e che contenga una sufficiente quantità di fibra efficace. L'apporto di calcio nelle ultime due settimane pre parto deve essere ridotto. Si deve controllare anche l'apporto di magnesio.

BCS (Body Condition Score) della vacca da latte

La vacca da latte al parto deve mostrare una BCS di 3 - 3.5 punti (considerando una scala di 5 punti). Se la BCS è superiore a 3.5 il parto può risultare difficoltoso e l'assunzione di sostanza secca al parto sarà oltremodo ridotta. Ciò determina un aumento del rischio di chetosi clinica e subclinica. La BCS nel post parto fisiologicamente si riduce, ma non deve mai andare sotto i 2 punti. Nella seconda fase della lattazione, per contro, la BCS tende ad aumentare, ma non deve in questo caso andare oltre i 3.5 punti.

Scarica il poster il poster della Body Condition Score (BCS)

Domande sul bilancio energetico negativo?

Chiedi ai nostri esperti