Aumentare l'efficienza dei polli da carne è la chiave di successo per gli allevamenti

Riconoscere gli effetti delle alte temperature e agire di conseguenza

Durante il periodo di grande caldo e di elevata umidità, i polli nell'allevamento mostrano segni di malessere e riducono le performance produttive. Segni facili da rilevare: iperventilazione, ali portate alzate, calo dell'ingestione del mangime, aumento dell'ingestione di acqua, calo dell'attività. Riconoscere i segnali e agire di conseguenza.

Come gestire le alte temperature nel pollaio?

Il disagio dovuto alle elevate temperature è particolarmente visibile nei polli di 4-6 settimane di vita. In questo periodo il loro metabolismo è molto attivo per supportare al massimo la crescita, e il loro piumaggio inizia a svilupparsi. Per eliminare il calo di performance e la mortalità ci sono una serie di misure da adottare che permettono di mantenere sotto controllo la temperatura corporea. Vedi le misure nel seguente diagramma.

Come può un'aggiunta alimentare aiutare i polli dutante i periodi di alte temperature? I polli non possono sudare ma ansimano. Questo porta ad un aumento del pH nel sangue, alla disidratazione ed alla perdita di elettroliti. Anche i piccoli cambiamenti del pH sanguigno e del livello di elettroliti possono avere conseguenze drammatiche per i polli e per le performance produttive, in alcuni casi possono anche portare alla morte. Inoltre l'esposizione alle temperature elevate determina un aumento del livello di cortisolo e ad uno stato ossidativo. Per supportare i polli durante i periodi di alte temperature, è importante un'aggiunta di un mangime supplementare contenente ingredienti quali bicarbonato, elettroliti, vitamina C e magnesio, utili per combattere i cambiamenti metabolici. Questo permette di mantenere un livello del pH del sangue stabile, una ottimale idratazione e controllare il livello di cortisolo e di stato ossidativo.

Scarica il poster

Soluzioni Farm-O-San