Gestione delle alte temperature nell'allevamento

Le alte temperature portano a stress

Se le alte temperature arrivano durante un periodo di elevata umidità si va incontro ad un calo della produzione di uova e ad un calo della qualità delle uova. Per prevenire questi sintomi è bene riconoscere i primi segnali ed agire. Questi i segnali che si notano con le alte temperature: ali alzate, ansimazione, calo ingestione sostanza secca e contemporaneo aumento ingestione d'acqua, bassa vitalità.

Aiuti per reidratare durante le alte temperature

Quando le galline iniziano il ciclo produttivo il loro metabolismo diventa più attivo. La loro temperatura corporea sale ed iniziano ad ansimare per scambiare calore. L'ansimazione fa aumentare il livello del pH nel sangue. Nel tentativo di ristabilire un livello del pH ottimale l'animale perde sali ed acqua. Due degli effetti della lotta al caldo sono lo squilibrio del sistema ossidativo e l'aumento del livello di cortisolo nel sangue. Per combattere questi effetti si devono trattare gli animali con elettroliti ed oligoelementi. Gli animali esposti ad alte temperature non mangeranno ma assumeranno più acqua, è quindi conveniente aggiungere il prodotto direttamente all'acqua di abbeverata.

Gestione del periodo delle alte temperature

La somministrazione di elettroliti e oligoelmenti ha effetto solo in combinazione con un programma di gestione che affronta tutti gli effetti dovuti alle alte temperature. Per mantenere delle buone performance e mantenere la qualità delle uova è importante: ridurre il sovraffollamento, aumentare la ventilazione e il cambio dell'aria, somministrare sempre acqua fresca, somministrare il mangime nelle ore più fresche.

Scarica la brochure

Domande sulla gestione delle alte temperature?

Chiedi ai nostri esperti

Soluzioni Farm-O-San